GALATINA (Lecce) – Due progetti per potenziare il Distretto Socio Sanitario di Galatina. Le delibere approvate recentemente dalla ASL di Lecce hanno una dotazione totale di 3,2 milioni di euro, a valere sui fondi FESR 2014-2020, per un investimento mirato a realizzare interventi di tipo strutturale, ristrutturazione, adeguamento impiantistico e risparmio energetico.

Il primo progetto, del valore di 2 milioni, interesserà la struttura distrettuale di via Siciliani, per la quale è previsto il potenziamento e completamento. In particolare: opere di adeguamento sismico (600mila euro), antincendio (200mila), adeguamento impianti di climatizzazione (200mila) e interventi di efficientamento energetico e logistico (450mila). Tra i lavori da realizzare, è in programma la ristrutturazione della parte di fabbricato prospiciente piazzetta Nicolò Ferrando, che sarà sottoposto a restauro conservativo e manutentivo del primo e secondo piano.

Il piano terra e il secondo saranno poi destinati ad ospitare gli ambulatori trasferiti da sedi in fitto, con il conseguente risparmio economico da un lato e il potenziamento della dotazione tecnologica dall’altra, come previsto nel programma generale di acquisti. L’edificio così ristrutturato sarà anche sede degli ambulatori del Dipartimento di Prevenzione e del centro vaccinazioni, così da offrire all’utenza – famiglie e bambini in particolare – un servizio migliore in ambienti adeguati e più ospitali.

Il secondo progetto riguarda, invece, la sede di via della Repubblica. La spesa prevista ammonta a 1,2 milioni di euro, destinata principalmente ai lavori di adeguamento sismico (200mila), sistema antincendio (150mila), ampliamento e nuova organizzazione logistica (500mila). Oltre alla diversa distribuzione dei servizi, la realizzazione di un ampliamento per una superficie di circa 200 metri quadri (in adiacenza all’attuale costruzione) permetterà di alloggiarvi la commissione invalidi, servizio al momento svolto in locali in fitto.

 

 

CONDIVIDI