NARDÒ (Lecce) – Raid incendiario nella notte ai danni di una concessionaria d’auto di Nardò, dove un malvivente solitario ha dato alle fiamme oltre una dozzina di veicoli, distruggendone otto.

L’attentato è stato compiuto ai danni della concessionaria “PF automobili” in via Secchi. Le vetture erano parcheggiate all’interno di un’area espositiva recintata.

A dare l’allarme al 115 è stato lo stesso proprietario della rivendita, di 32 anni, residente nella zona, che solo da qualche mese aveva avviato l’attività. Sul posto sono accorse diverse squadre dei vigili del fuoco, intervenute per spegnere il vasto rogo che stava interessando ben 15 autovetture.

Nonostante il rapido intervento dei “caschi rossi”, otto mezzi sono stati completamente distrutti dalle fiamme, per un danno ingente, che potrebbe superare i 200mila euro. Il fuoco ha letteralmente “divorato” una Fiat 500, una Lancia Ypsilon, una Hyundai ix 35, una Fiat Panda, un Nissan Qashqai, un suv Range Rover ed una Volkswagen Golf.

I primi accertamenti svolti dalla polizia hanno consentito di appurare la natura dolosa dell’incendio: nei filmati registrati dalle telecamere di sicurezza, infatti, si nota un individuo solitario e col volto coperto, che scavalca la recinzione e scatena le fiamme servendosi di una tanica di benzina.

Le indagini sono affidate ai poliziotti del Commissariato di Nardò. Sul posto anche le guardie giurate della “Fidelpol“, cui era collegato l’impianto d’allarme della concessionaria data alle fiamme.

 



CONDIVIDI