Viaggio da incubo per i passeggeri dell’intercity Milano – Lecce giunto a destinazione questa mattina con oltre quattro ore di ritardo. Durante il viaggio della scorsa notte, all’interno dei vagoni l’aria condizionata era completamente spenta a causa di un guasto e sono state decine i passeggeri che hanno accusato un malore e hanno deciso di abbandonare le carrozze.

A peggiorare la situazione è stato anche il ritardo con cui il convoglio è giunto a destinazione. Già alla fermata presso la stazione di Bologna, il treno è rimasto fermo per tre ore circa perché gli addetti hanno cercato di riparare il guasto all’impianto dell’aria condizionata.

Durante le fermate alcuni passeggeri hanno deciso di abbandonare l’idea di viaggiare in treno scegliendo di rimanere nelle stazioni di passaggio. Persino il capotreno, giunto a Forlì, è stato ricoverato in ospedale dopo aver accusato un malore.

Per i pochi salentini rimasti sulle carrozze e giunti a destinazione nella tarda mattinata di oggi, forse ci sarà sicuramente da dimenticare un viaggio da incubo ma anche la speranza di poter chiedere un rimborso.

CONDIVIDI