GALATINA (Lecce) –ISIS: TRA Diritto Internazionale e prassi italiana”; questo il titolo del convegno che si è tenuto presso l’aeroporto militare di Galatina, sede del 61° Stormo, martedì 4 luglio alle ore 18.00. A discutere e a confrontarsi sul delicato argomento che è diventato purtroppo parte della cronaca quotidiana, ben sette docenti universitari provenienti da diverse Facoltà come quella di Firenze, Macerata, la Federico II di Napoli, Tor Vergata e naturalmente l’Università del Salento. Moderatore dell’incontro il Dott. Fabio Incalza, Capitano dell’Aeronautica Militare che, proprio nell’ambito del 61° Stormo, riveste l’incarico di Capo del Servizio Amministrativo ma soprattutto di Consigliere Giuridico,  figura di staff che coadiuva il Comandante dell’Ente nell’assolvimento dei propri compiti d’Istituto.

Il convegno, inserito nell’ambito di un’azione di informazione messa da tempo in atto dalla Forza Armata, più che gli aspetti operativi e di contrasto all’azione dell’ISIS, ha affrontato tematiche di natura prettamente giuridica che vanno dal Diritto Internazionale all’aspetto giuridico sul controllo delle comunicazioni oppure al doppio binario processuale in materia di terrorismo. A fare gli onori di casa il Comandante del 61° Stormo, il Col. Pilota Luigi CASALI,  che, dopo aver  accolto le numerose autorità civili e militari  provenienti dal mondo giuridico, ha espresso la propria soddisfazione legata al fatto che sia stata proprio la scuola di volo da lui comandata ad essere la sede di questo incontro  di alto spessore accademico.

Il 61° Stormo di Galatina dipende dal Comando Scuole A.M., l’organo dell’Aeronautica Militare deputato alla selezione, alla formazione e all’addestramento del personale militare. Per questo motivo è particolarmente interessato ad ogni attività che possa promuovere lo sviluppo della persona e migliorare il patrimonio di conoscenze del personale in forza e, segnatamente, degli allievi in istruzione. L’obiettivo primario di tutti i reparti del Comando Scuole è infatti quello di formare, addestrare e ispirare professionisti esemplari, in ogni grado e livello, determinati per realizzare la missione della Forza Armata con idee e fatti di qualità, per il servizio del Paese.