I ravioli alla ricotta sono diffusi in tutta italiana ed, erroneamente assegnati alla tradizione culinaria emiliana, essi trovano radici antichissime in Puglia.
Conditi con ragù o serviti direttamente in brodo di carne.

INGREDIENTI per 4 persone

–    300 g semola di grano duro
–    acqua
–    uova (circa 200 g di uova/Kg di semola)
–    400 g ricotta di pecora
–    50 g formaggio pecorino grattugiato
–    1 uovo
–    1 tuorlo
–    prezzemolo
–    pepe
–    sale qb

PREPARAZIONE
Lavorare la farina con un po’ di acqua tiepida e uova sino, per circa 15 minuti, sino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Stendere con un mattarello la pasta e  con un bicchiere ricavare dalla sfoglia tanti dischetti.

Preparare a questo punto l’impasto: unire in una terrina l’uovo e un tuorlo e aggiungervi la ricotta, insaporita  con pecorino, sale e pepe e distribuirlo sui dischetti di sfoglia.
A questo punto ripiegare il dischetto su se stesso, e con una tagliapasta dentellato tagliare l’eventuale pasta in eccesso, per ottenere la classica forma del raviolo.

Posare i ravioli su una spianatoia infarinata e lasciarli asciugare per circa 30 minuti.