LECCE – Le indiscrezioni trapelate oggi sull’intervento di Salvatore Negro per chiedere un passo indietro a Nuzzaci con l’intento di far diventare assessore Mignone hanno scatenato il finimondo nel partito. Salvatore Ruggeri ha richiamato tutti all’ordine. Partono le prime smentite. Ma il risultato è sempre lo stesso che abbiamo descritto nel precedente articolo: un difficile equilibrio nell’individuare i possibili assessori senza fare troppi scontenti, visto che è necessario il rispetto delle quote rosa. Paola Bruno in questi giorni era in pole position per un posto di assessore, poi le indiscrezioni trapelate oggi sono state una doccia fredda. Tra una settimana sapremo la verità, dopo una serie di sussurri e smentite.

Qui riportiamo la rettifica del primo degli eletti con l’Udc, Marco Nuzzaci, che torna a parlare della possibilità di due assessori allo Scudocrociato: “In merito a quanto pubblicato in data odierna è il caso di fare chiarezza. Noi dell’Udc abbiamo un unico e solo riferimento: Salvatore Ruggeri. Sarà lui, dall’alto della sua esperienza politica, a scegliere in accordo con il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore o eventualmente i due assessori che andranno a rappresentare a Lecce lo Scudo Crociato. Se siamo sin qui rimasti in silenzio è per rispetto del neo sindaco che, in questo momento, è come noi in attesa della proclamazione degli eletti. Non rispondo a nessuna richiesta, se non a quelle del senatore Ruggeri: il leader del mio partito non mi ha chiesto nessun passo indietro. Dunque, tutto resta come prima. Si invita pertanto il cronista in questione ad avere un po’ di pazienza anche perché tra pochi giorni avremo l’ufficialità dei nomi sia in Consiglio che in giunta”.