LECCE – Le analisi del voto al vetriolo non si arrestano nemmeno dopo la proclamazione di Salvemini. Area Popolare bacchetta i compagni di coalizione all’indomani della firma per l’unità, che ha escluso tutti i non eletti. “Apprezzo la proposta del Sindaco Salvemini di indicare Giliberti presidente del Consiglio, essendo questa a nostro avviso la scelta più naturale ed unica garanzia di equilibrio – spiega Luigi Mazzei, segretario provinciale di Area Popolare – Detto ciò però, non posso non manifestare la personale amarezza in quanto mi sarei atteso che la proposta venisse avanzata dalla maggioranza del 52% raggiunta in Consiglio. Noto inoltre allo stesso tempo come ancora una volta la discussione venga affrontata solo nello stretto salotto degli eletti, escludendo da questa volutamente e distrattamente le liste che hanno consentito di raggiungere la maggioranza in Consiglio.

Ne prendiamo atto come Lecce Popolare e ne terremo conto per i rapporti futuri.
Qualcuno dimentica che grazie ai nostro 2.12% si è raggiunta la maggioranza dei consiglieri eletti e che proprio grazie al nostro impegno si parla di anatra zoppa.
Siamo costretti ad esprimere il nostro pensiero a mezzo stampa poiché i metodi nel centro destra salentino non cambiano mai, nonostante la cocente sconfitta! Ci auguriamo in ogni caso che Gilberti venga eletto presidente del Consiglio all’unanimità, per dare un segno importante alla città”.

 

CONDIVIDI