SCORRANO (Lecce) – Record di presenze a Scorrano, la “Capitale mondiale delle luminarie”, per l’edizione 2017 della Festa di Santa Domenica che si è svolta dal 5 al 9 luglio. Migliaia di pugliesi e turisti, da tutta Italia e anche dall’estero, hanno affollato ogni sera strade e piazze del piccolo comune salentino per ammirare le monumentali architetture di luce realizzate dai migliori maestri salentini dell’arte delle parature.

Ogni allestimento è stato ispirato a un tema o a un famoso monumento e le accensioni accompagnate dalla musica: “Kaleidoscopio” è il progetto della ditta Marianolight di Lucio Mariano (Corigliano d’Otranto), fondata nel 1898 e inserita nel Registro delle imprese storiche italiane; “L’Olimpo” è invece l’opera realizzata da un’altra storica ditta, “Cesario De Cagna” di Giuseppe De Cagna e F.lli (Maglie), che ha preso spunto dalla mitologia greca; e ancora, per la sua opera “Mariano Luminarie” di Massimo Mariano (Scorrano) si è ispirato alla Chiesa di San Francesco di Salvador De Bahia; infine, la Nuova Elettro Luminarie di Angelo e Beatrice Fabrizio (da San Donaci), per la prima volta ospite della Festa, ha realizzato una cattedrale a tre navate. Anche il Premio Oscar Helen Mirren è rimasta stregata dal fascino delle maestose luminarie: l’attrice britannica ha visitato la Festa la sera del 6 Luglio e si è divertita ad immortalare con lo smartphone le gigantesche opere dei maestri salentini.

Numerosi i devoti che da tutta la regione hanno raggiunto Scorrano per rendere omaggio a Santa Domenica e partecipare ai riti religiosi: dalla suggestiva processione alla consegna delle chiavi alla Santa Patrona di Scorrano. Immancabili poi le gare pirotecniche, diurne e notturne, abbinate anche quest’anno ai concerti bandistici, gli spettacoli musicali e la rassegna dei sapori tipici “M’illumino di gusto”, alla sua terza edizione. Un “format” che ancora una volta si è rivelato vincente, come sottolineano gli stessi organizzatori.

“Il successo di quest’anno non ha precedenti – commentano entusiasti Salvatore De Luca e Maurizio Rizzo, rispettivamente presidente e coordinatore dell’Associazione Santa Domenica – e merito va dato a tutti i ragazzi volontari dell’Associazione che per un intero anno hanno lavorato a questa Festa, divenuta un grande evento di livello internazionale. Gli sforzi da parte nostra sono stati enormi, anche e soprattutto per garantire lo svolgimento in sicurezza di tutti gli appuntamenti, ma da soli non possiamo più farcela. Per questo ci auguriamo che dal prossimo anno la Regione Puglia voglia sostenere in maniera adeguata questo evento, considerato da tutti alla stessa stregua della Notte della taranta e della Focara di Novoli. Un grazie sentito, infine, lo rivolgiamo a tutti i cittadini scorranesi per il supporto, la fiducia e la pazienza dimostrata in questi giorni”.

Soddisfatto anche il sindaco di Scorrano, Guido Stefanelli: “Abbiamo registrato un grande pubblico di visitatori e devoti e tutto ha funzionato secondo le previsioni. Il piano di sicurezza ha permesso a tutti di godere in tranquillità dello spettacolo delle luminarie, garantendo un sereno svolgimento dei tanti appuntamenti in programma, grazie alla costante presenza di 118, Croce Rossa, forze dell’ordine, vigili urbani, vigili del fuoco e addetti alla security. Anche il piano traffico interno al paese si è rivelato efficace. Pertanto ringrazio tutti, in particolare il Prefetto, il Questore, il Comando dei carabinieri, per averci aiutato ad affrontare un afflusso così enorme di persone nella maniera più organizzata possibile. Un grazie infine al Comitato della Festa, ai dipendenti comunali e ai professionisti incaricati. Scorrano si è confermata città ospitale e devota alla sua Patrona”.

“La Festa di Scorrano è cresciuta molto negli ultimi tre anni grazie alla sinergia tra Associazione Santa Domenica, Amministrazione comunale e la nostra Agenzia Eventi”, sottolinea Carmine Notaro, responsabile di Eventi Marketing & Communication: “Abbiamo portato al centro della Festa di Santa Domenica le eccellenze agroalimentari del nostro territorio con M’Illumino di gusto, ma non solo: la nuova veste grafica della Festa, il marketing, la comunicazione da noi curata, la diretta delle accensioni su Telenorba e il canale Sky, la presenza di media stranieri dal Giappone, la troupe del National Geographic, hanno permesso all’evento di raggiungere davvero milioni di persone in tutto il mondo. L’auspicio è che questo sodalizio pubblico-privato possa continuare a far crescere ancora la Festa, che merita davvero di essere vissuta, conosciuta e valorizzata al meglio”.