TORRE SAN GIOVANNI (Lecce) – Una piscina abusiva con acqua di mare in uno stabilimento balneare di Torre San Giovanni di Ugento. Questo è l’ennesimo caso di abusivismo scoperto dalla Guardia costiera.

I militari dell’Ufficio Marittimo di Ugento durante le verifiche hanno riscontrato alcune difformità rispetto a quanto autorizzato dal titolo concessorio, in particolare hanno scoperto una piscina abusiva su area demaniale, alimentata con acqua prelevata direttamente dal mare per mezzo di un sistema di pompe elettriche anch’esse non autorizzate. Tutte innovazioni non autorizzate, oltre all’ occupazione abusiva di uno specchio acqueo prospiciente lo stabilimento balneare.

Per questo motivo sono scattati i sigilli alla piscina di circa 50 mq. e all’intera attrezzatura utilizzata per il prelievo dell’acqua. Il titolare dello stabilimento balneare è stato denunciato per aver violato le disposizioni previste dal codice della navigazione in tema di uso del demanio marittimo.

 

CONDIVIDI