LECCE – Hanno vagato in lungo ed in largo alla ricerca del casolare affittato per le vacanze in Puglia, ma soltanto dopo avere perso ore per cercarlo hanno capito di essere stati raggirati: la casa affittata sul web per trascorrere le ferie nel Salento non era mai esistita.

Le vittime del raggiro sono sei giovani turisti di Cassino, comune in provincia di Frosinone, truffati da uno sconosciuto inserzionista sul web. I vacanzieri – quattro ragazzi e due ragazze – avevano affittato online un casolare nelle campagne di Lecce per trascorrere un periodo di relax, sborsando 650 euro per poterlo prenotare.

Dopo avere viaggiato in auto per circa 500 chilometri alla volta di Lecce, però, i sei hanno scoperto di essere stati raggirati: la struttura che avevano affittato e pagato per trascorrere le vacanze non era mai esistita. I giovani, però, non si sono scoraggiati. E dopo avere fatto sbollire la rabbia, hanno proseguito la loro vacanza presso un’altra struttura.

Rientrati nel Lazio, le vittime hanno informato dei fatti gli agenti del Commissariato di Cassino, che ha così avviato le indagini per risalire al responsabile.

CONDIVIDI