PETACCIATO/SCORRANO (Lecce) – Avrebbe cercato di scansare quell’auto che stava puntando dritto verso il suo tir, senza riuscire purtroppo ad evitare il tremendo impatto. Uno schianto violentissimo dal quale lui – F.M., di 32 anni, autotrasportatore di Scorrano – è uscito sotto shock e fortunatamente illeso, ma che è costato la vita al conducente della vettura, morto a causa di un destino beffardo proprio nel giorno del suo 24esimo compleanno.

Il drammatico incidente si è verificato all’alba di venerdì nei pressi di Petacciato, comune in provincia di Campobasso. Il camionista salentino, dopo avere effettuato una sosta notturna presso un’area di servizio lungo la statale 16 (la cosiddetta “Adriatica”), aveva ripreso la marcia alla guida del mezzo pesante, diretto verso il suo paese d’origine, dove avrebbe dovuto consegnare il carico di maioliche che stava trasportando verso il Salento.

Ad un certo punto, tuttavia, mentre percorreva un tratto in rettilineo, avrebbe visto una Fiat Croma procedere dritta nei suoi confronti ed avrebbe cercato in tutti i modi di scansarla. L’impatto con l’auto che procedeva nella direzione opposta alla sua sarebbe stato inevitabile.

Lo scontro è stato tremendo, a tal punto che lo sfortunato automobilista – Luca D’Aulerio, 24enne di Montenero di Bisaccia – è stato sbalzato dall’abitacolo della sua auto, ridotta ad un ammasso di lamiere dopo essere finita fuori strada, ed è morto sul colpo: stava rientrando a casa dopo avere festeggiato il compleanno con gli amici.

Illeso ma fortemente provato, invece, il 32enne scorranese, che è stato accompagnato per accertamenti al pronto soccorso, salvo poi essere dimesso subito dopo: la differenza di stazza tra i due mezzi gli ha consentito di uscire indenne dal violentissimo schianto.