GALLIPOLI (Lecce) – Un’emorragia cerebrale lo ha stroncato a soli 33 anni: i medici del 118 non hanno potuto strapparlo alla morte. Lutto nel mondo del bodybuilding salentino e nazionale, per la morte del culturista Cristian Solidoro, di Gallipoli, istruttore in una palestra di Galatone e conosciuto in tutto l’ambiente del culturismo d’Italia.

La notizia della morte del giovane culturista salentino si è presto diffusa sia a Gallipoli, dove vive la famiglia, sia a Galatone, dove Cristian lavorava. Purtroppo, per il 33enne – sposato e padre di una bambina di 9 anni – ogni soccorso si è rivelato vano.

I funerali dello sfortunato atleta saranno celebrati oggi pomeriggio. Intanto sono centinaia i messaggi di cordoglio e conforto che i tantissimi amici e colleghi del bodybuilder hanno inviato alla famiglia ed alla moglie, travolti da questo improvviso lutto.