MELENDUGNO (Lecce) – L’uscita fuori strada e poi la tragedia. Si allunga la scia di sangue di questo secondo weekend di agosto nel Salento. A distanza di poche ore dal sinistro costato la vita ad un 20enne di Castrì, infatti, un nuovo drammatico incidente  ha spezzato la vita di una giovanissima,  di soli 25 anni. Si chiamava Angelica Greco ed era di Melendugno.

L’incidente è avvenuto intorno alle 7 sulla Melendugno – Torre Dell’Orso, dove per cause in fase di accertamento l’auto condotta dalla ragazza sarebbe uscita fuori strada, per poi ribaltarsi e terminare la sua corsa contro un ulivo.

Uno schianto terribile, che non ha lasciato scampo alla sfortunata conducente, che si trovava da sola a bordo dell’auto ed è morta sul colpo. Nessun altro mezzo sarebbe rimasto coinvolto.

Sul posto, oltre ai soccorritori del 118 che ne hanno potuto soltanto constatare il decesso, anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Lecce ed i carabinieri.

Angelica, attivista “No Tap”, era molto conosciuta nell’ambiente per la sua tenacia nel condurre la “battaglia” contro la realizzazione del gasdotto.