GALLIPOLI – L’idillio tra Sandro Quintana e il sindaco Stefano Minerva non è durato molto: è già tempo di dimissioni per l’ex centrista. Ancora una volta le divisioni sono profonde e riguardano anche la programmazione in tema di rifiuti. Il coordinatore provinciale di Puglia Popolare, Luigi Mazzei, interviene duramente: “Gallipoli ha bisogno di un Sindaco energico, con le idee chiare. Piena condivisione per la scelta di Sandro Quintana massimo rappresentante di Puglia Popolare a Gallipoli.
Il susseguirsi degli eventi di questi ultimi mesi, hanno portato ad una scelta inevitabile: le dimissioni immediate, irrevocabili di Sandro Quintana dalla Presidenza della Commissione ambiente proprio nel momento in cui si doveva riprogrammare l’organizzazione e la tariffazione dei rifiuti. Constatare la totale mancanza di
una programmazione seria, evidenza la necessità per Gallipoli di avere al suo comando un sindaco incisivo. Non ci possono più essere alibi per rimandare ulteriormente le prese di coscienza: a Gallipoli serve un Sindaco competente e che coinvolga nelle scelte, che sappia programmare le azioni di accoglienza turistica per la perla dello jonio senza improvvisazioni”.

Leonardo Bianchi

CONDIVIDI