LECCE – Sul palco si esibiscono senza copione e stavolta lo hanno fatto portando in scena una commedia salentina, aggiudicandosi così il premio speciale della giuria di “Teatramu”, il festival del teatro popolare salentino, giunto quest’anno alla settima edizione. Stiamo parlando de “Leleste”, primo duo di improvvisazione femminile italiano composto da Stefania Semeraro ed Eleonora Loche e “GLIALTRI”, formato da Gianpiero Terranova, Veronica Valente, Fabiana De Santis, Guido Scopece, Beppe Fusillo e Carlo Ballerini.

Questi giovani attori, quasi tutti salentini, che hanno saputo abbinare il teatro improvvisato a quello popolare, accompagnati dal percussionista Fausto Alimeni, sono stati la vera novità del festival che si è tenuto da giugno a settembre nelle piazze di Maglie con la partecipazione di nove selezionate compagnie teatrali leccesi e brindisine. Secondo i giurati, l’esperimento de “Leleste” e “GLIALTRI “inaugurato nell’ambito di Teatramu 2017 ha rappresentato un magnifico esempio di collaborazione tra differenti formazioni teatrali, coinvolgimento del pubblico, quadro scenico minimalista animato da passaggi sonori affidati alle percussioni”.

La serata conclusiva dell’evento, che si è svolta sabato scorso nella suggestiva cornice di piazza Aldo Moro a Maglie, è stata condotta da Elio ed Elisabetta Costante e animata dall’attrice e imitatrice Emanuela Aureli, dall’attrice e produttrice cinematografica Rita Statte (presidente dell’Accademia artisti di Roma), dal cabarettista Andrea Baccassino e dalle musiciste Luisa Campa, Luana Campa e Angela De Donatis.

Di seguito tutti i premi di Teatramu 2017:
• Attore protagonista – ex aequo Fabrizio Manfreda, compagnia “La Sacristia” da Arnesano e Vito Maraschio, compagnia “Piccolo Teatro Scorranese” da Scorrano.
• Attrice protagonista – ex aequo Tiziana Guarini, compagnia “Nuovo Teatro” da Mesagne e Anna Baglivo, compagnia “Gruppo teatrale supersanese” da Supersano.
• Attore non protagonista – Antonio Leuzzi, compagnia “Il teatro delle giaccure stritte” da Salice Salentino.
• Attrice non protagonista – Graziana D’Aurelio, compagnia “La Nuova Generazione” da Maglie.
• Giovane promessa – Sara Ciriolo, compagnia “Nuovo Teatro e Vita” da San Cassiano.
• Premio alla scenografia – Cosimo Rizzo, compagnia “Nuovo Teatro” da Mesagne.
• Premio alla regia – Fabrizio ManfredaMarilena Chirizzi, compagnia “La Sacristia” da Arnesano Associazione di Promozione Sociale.
• Premio alla compagnia più giovane – Ghelùme da Corigliano d’Otranto.
• Premio alla sceneggiatura – Mimino Perrone, compagnia “Il teatro delle giaccure stritte” da Salice Salentino.
• Premio della critica – compagnia “La Sacristia” da Arnesano.

A consegnare i riconoscimenti, l’europarlamentare Raffaele Fitto, il sindaco di Maglie Ernesto Toma, il presidente di Ancos Maglie di Confartigianato Piero Biasco, il segretario generale Confartigianato Lecce Giuseppe Negro, la direttrice artistica Teatramu Paola Micolano, la responsabile dell’organizzazione e comunicazione Teatramu Adele Caroppo.

CONDIVIDI