Ha faticato, ha corso tanto, in alcuni momenti ha anche sofferto e subito la pressione dei padroni di casa, alla fine però il Lecce ha vinto meritatamente sul campo del Matera. Mancosu ha saputo confezionare alla grande con un gol da cineteca, un bolide da fuori di prima intenzione che si è insaccato nel sette, una prestazione ancora da incorniciare.

Vittoria pesantissima per il Lecce di Liverani padrone del girone C a più quattro dal Catania, oggi perdente in casa contro la Sicula Leonzio.

Mister Liverani  schiera il consueto 4-3-1-2 con Torromino a fianco di Caturano, e Pacilli sulla trequarti. In difesa Riccardi fa coppia con Marino. Costa Ferreira e Di Piazza partono dalla panchina. Mister Auteri risponde mandando in campo i suoi con un 3-4-3, in avanti confermato il tridente Casoli-Giovinco-Strambelli.

Frizzante la prima frazione di gioco anche se termina a reti inviolate, con il pallino del gioco spesso in mano ai padroni di casa e il Lecce pronto a ribattere colpo su colpo. La prima conclusione è dei biancoazzurri al 5° con Angelo dai 20 metri, palla centrale bloccata da Perucchini.

Al 7° conclusione potente di Strambelli dai 25 metri, palla di poco fuori.

All’8 risponde il Lecce con Lepore, sfera che termina fuori.

All’ 11° Arrigoni sugli sviluppi di un corner calcia forte, palla alta.

Al 13° occasionissima per i padroni di casa, cross di Strambelli dalla destra e colpo di testa ravvicinato di Casoli, Perucchini risponde alla grande salvando il risultato. Una grande parata.

Passano meno di 60 secondi e i giallorossi rispondono con un gran tiro da fuori di Pacilli, questa volta è il portiere dei lucani a smanacciare in angolo, salvando il risultato.

Al 27° ci prova ancora Strambelli di sinistro, fuori misura.

Al 28° risponde Mancosu in contropiede con un tiro da fuori, palla a lato.

Al 31° grande azione personale di Pacilli che salta un paio di avversari, si inserisce per vie centrali e calcia verso l’angolino ma Golubovic devia in angolo.

Al 38° punizione di Strambelli, di poco a lato.

A inizio ripresa subito pericoloso il Lecce con Caturano che calcia alto da buona posizione, servito da Torromino.

Al 50° cross di Strambelli sugli sviluppi di un corner e colpo di testa di Sernicola, Perucchini vola e devia in corner. Ancora un grande intervento dell’estremo difensore giallorosso oggi tra i migliori in campo.

Al 54° ci prova l’ex di turno Armellino , ma Golubovic mette in corner.

Al 62° Casoli calcia in diagonale con il destro, Perucchini si distende e blocca senza difficoltà.

Al 63° azione di Torromino sulla sinistra e passaggio indietro per Mancosu che piazza un preciso bolide sotto l’incrocio. Lecce in vantaggio. 0 – 1.

Al 64° Doppio cambio per Liverani: esce Pacilli entra Costa Ferreira, fuori Caturano dentro Di Piazza.

Al 69° sono proprio i due nuovi entrati a confezionare una buona occasione da rete. Il portoghese serve Di Piazza che conclude in diagonale, di poco a lato.

All’ 88 micidiale contropiede di Di Piazza che calcia col destro colpendo il palo.

Al 92° ultima occasione per i padroni di casa con un cross di Angelo con Casoli in agguato ma Perucchini smanaccia allontanando il pericolo.

La partita finisce così con il Lecce che festeggia il ritorno alla vittoria e tre punti che vogliono dire primo posto a +4 dal Catania. Nel prossimo match il Lecce ospiterà il Cosenza.

 

CONDIVIDI