NOVOLI (Lecce) – In occasione dall’accensione della Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate, è stato presentato ieri sera, presso il Teatro Comunale di Novoli, il mediometraggio dal titolo “La Notte del Fuoco” dei fratelli Antonio e Massimiliano Verardi, prodotto dalla Verardi Produzioni.

Dopo il successo del loro primo lavoro “In the Rainbow”, i fratelli Verardi tornano in ambito cinematografico con un racconto che mescola alla tradizione centenaria temi di grandissima attualità: il rapporto conflittuale tra genitori e figli, la violenza domestica, la difficile accettazione dell’amore tra due donne in un piccolo ambiente di provincia.

I quattro protagonisti si incontrano in occasione della costruzione dell’imponente torre di fascine innalzata, ogni anno, per il grande falò.

Ed è proprio attorno al fuoco che si intrecciano le loro storie: Giuliano, fuggito di casa dopo una lite con il padre, ritrova il fratello maggiore Daniele andato via molti anni prima; l’amore tra Cathy e Cristina, in rinascita dopo anni difficili di violenza subita dall’ex marito.

Tra i vigneti delle campagne salentine e le vie di Novoli – dove sono state girate le scene lo scorso anno – la vita di ognuno di loro è unita dalle stesse radici.

I fratelli Verardi, con grande abilità, hanno portato sul grande schermo tutti i passaggi di un antico rituale – quello della Fòcara – fino alla grande festa di accensione, omaggiando la passione  dei novolesi per la tradizione che “brucia” nei loro animi come quel fuoco purificatore e rigenerante che, di anno in anno, riunisce attorno a se un intero popolo.

<<Siamo stati veramente contenti di ospitare il cast e la troupe che ha fatto questo bellissimo lavoro>> ha esordito il sindaco di Novoli, Gianmaria Greco, alla fine della proiezione.

<<Ogni anno – ha proseguito Greco – Novoli accoglie cineasti e artisti che impreziosiscono la nostra comunità con dei piccoli gioielli, come quello che abbiamo visto questa sera>>.

 

Maria Latronico 

 

 

 

CONDIVIDI