MELISSANO (Lecce) – Avrebbe minacciato l’ex fidanzata di dieci anni più piccola, la suocera e il suo compagno dopo la fine della relazione sentimentale. Una serie di azioni e di molestie che hanno configurato il reato di stalking nei confronti di S.B., 27 anni, di Melissano. Nelle scorse ore, il giovane ha patteggiato 1 anno e 8 mesi di reclusione davanti al gup Vincenzo Brancato dopo che l’avvocato difensore Andrea Bianco aveva concordato la pena con il sostituto procuratore Stefania Mininni.

Tra gli episodi contestati al 27enne, uno dei più gravi risale al 18 giugno quando S.B. avrebbe preso di mira la coppia seguendola dapprima in strada per tutta la serata e poi afferrando per il collo l’uomo. Nell’occasione avrebbe colpito la vittima con un casco da motociclista. Con la prima dettagliata denuncia è così emerso un quadro inquietante che ha portato a luglio all’emissione di un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime”. Nonostante  la notifica del provvedimento,S.B. avrebbe seguito sino alle spiagge di Gallipoli le sue vittime, facendosi notare in atteggiamenti minacciosi ed invadenti.

Il 22 luglio, inoltre, il presunto stalker avrebbe proseguito le sue azioni dimostrative transitando innumerevoli volte con l’auto sotto casa della ex fidanzata. I carabinieri, guidati dal maresciallo Alessandro Borgia, hanno comunicato all’Autorità Giudiziaria le diverse violazioni alle prescrizioni imposte disponendo così una misura cautelare a carico del giovane.

F.Oli. 

CONDIVIDI