“Cantine Aperte è una importante manifestazione per produttori, enoturisti, appassionati e curiosi che, attraverso il vino, possono esplorare e conoscere i territori della nostra Regione, nonché  scoprire dove nasce uno dei prodotti più  rappresentativi della nostra terra. Le cantine oggi si sono ammodernate ed evolute, con impianti che hanno ulteriormente affinato il prodotto finale, ma che continuano a  conservare le tradizioni millenarie che distinguono persone, territori  e vigneti della nostra Regione. Cantine aperte a tutti  per un giorno, quindi, per far scoprire non solo le numerose e diversificate varietà di uno dei prodotti d’eccellenza della Puglia, ma per  promuovere storia, tradizioni, peculiarità di luoghi e persone, da nord a sud della nostra Regione”.

Così l’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Leonardo Di Gioia intervenendo questa mattina in conferenza stampa per presentare, nel dettaglio, la manifestazione Cantine Aperte 2016, la grande festa del vino del Movimento Turismo del Vino, che si svolgerà in tutta Italia domenica prossima, 29 maggio. In Puglia saranno coinvolte 54 cantine Alla conferenza stampa ha partecipato anche Sebastiano de Corato, presidente del movimento Turismo del Vino Puglia.

“Cantine Aperte è un evento che viene da lontano – ha proseguito Di Gioia – e che da noi viene raccolto, dando continuità a iniziative importanti che nel tempo sono state utili. Quello del vino è uno dei comparti più importanti per programmare anche le attività future. E non solo in Puglia. Dobbiamo cercare, con l’aiuto dei produttori, di individuare nuove iniziative.

La Regione – ha concluso l’assessore – deve accompagnare nella programmazione e, in parte anche finanziare le iniziative, ma non deve sostituire l’imprenditore, deve stargli al fianco e accompagnarlo”.