Foto Claudia Forcignanò

Rubrica di G.Gnoni, appassionata di cultura salentina

“De Santa Lucia la cchiu curta sciurnata ca nci sia”:quella di Santa Lucia è la più corta giornata dell’anno. In questo giorno si ricordano diversi proverbi legati a fenomeni astrologici, in particolare alle date dei solstizi e degli equinozi.

“Te Santa Lucia llunghisce la tia quantu l’occhiu te la caddhina mia”(da Santa Lucia s’allunga il giorno quanto l’occhio della gallina mia).

“Te Santa Lucia a lla strina,lu ggiurnu crisce nu pete te caddhina”(Da Santa Lucia a Capodanno il giorno cresce quanto un piede di gallina).

In passato le attività lavorative, svolte soprattutto nei campi, erano regolate dagli eventi naturali e i saggi proverbi degli anziani erano rigorosamente rispettati, quando si programmavano semine o raccolti.

Il 3 dicembre iniziavano le “Calendule”(le Calende), che terminavano il 6 gennaio, l’Epifania. Ogni giorno rappresentava un mese dell’anno: il 14 dicembre, gennaio; il 15:febbraio; il 16, marzo e così via.

I salentini sono molto devoti a Santa Lucia, considerata la protettrice della vista, e a Lei si rivolgono per ricevere la protezione degli occhi: “Santa Lucia te dae la luce de l’anima e de lu corpu”(Santa Lucia ti dà la salute del corpo ed anche dell’anima) .

Per questo nelle chiese i sacerdoti tracciano, con dell’olio benedetto, il segno della croce sulla fronte dei fedeli. La Santa viene celebrata con riti religiosi,mostre artigianali, presepi artistici, manifestazioni culinarie, falò…

A Lecce e in altri comuni, è possibile visitare la fiera di Santa Lucia, una mostra mercato dei pupi e dei presepi della cultura salentina,costruiti artigianalmente dalle abili mani di artisti (pupari), che modellano la cartapesta o la terracotta, per dar vita a pastori,animali,grotte, paesaggi e figure rappresentative della Natività. La”fera de li pupi”, che originariamente si svolgeva solo il 13 dicembre, in piazza T. Schipa, attorno alla chiesetta di S. Lucia,( demolita negli anni ’60) richiama visitatori da ogni parte d’Italia e non solo.

In tutto il Salento, oggi come in passato,si moltiplicano le iniziative legate al Natale, che è sempre più vicino. Sarebbe bello conoscerle tutte e, allora, mandate le vostre segnalazioni.