CURSI (Lecce) – Si toglie la vita legandosi una corda al collo a soli 19 anni. Tragedia nel pomeriggio. La scoperta è avvenuta poco dopo le 18. E’ stata la sorella di L.M. a scoprire il corpo del senza vita. Ha cercato comunque di allertare i soccorsi ma quando il personale medico è intervenuto sul posto non c’era più nulla da fare. Il giovane ha utilizzato una scala poi si è lanciato legandosi la corda al collo.

Familiari, amici e conoscenti non riescono a spiegarsi un simile gesto. Non ci sono biglietti o messaggi di addio. Poco prima aveva inviato un sms ad un’amica. Poi la tragedia. Niente lasciava presagire un gesto simile. Il ragazzo frequentava l’ultimo anno dell’Istituto alberghiero a Otranto e lavorava come cuoco in un ristorante. La salma è stata consegnata ai familiari. Il sindaco di Cursi Antonio Melcore ha proclamato il lutto cittadino invitando l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici pubblici e di sospendere tutte le manigestazioni previste in giornata.

 

CONDIVIDI