Luisa-De-Donatis-Assessore-Politiche-SocialiCAMPI SALENTINA (Lecce) – Torna anche quest’anno l’attesissimo appuntamento per gli uomini oltre i 65 anni e le donne oltre i 60, con i Soggiorni climatici convenzionati dal Comune di Campi Salentina.

È ancora Abano terme la metà prescelta, richiesta proprio dai più affezionati. Ma importante novità di quest’anno, pensata dall’Assessore alle Politiche Sociali, Luisa De Donatis, è che le spese per il trasporto saranno interamente sostenute dall’Amministrazione Comunale.

Per soggiornare, infatti  dal 20 al 30 Luglio nella località termale veneta – informa il Comune in una nota – gli anziani aventi diritto dovranno versare soltanto la quota di partecipazione pro capite di € 382,50 e nessun’altra spesa. Un importante risvolto in chiave economica, che consentirà l’accesso al servizio a più persone, per un massimo di 50 adesioni.

In più, per tutto il periodo del soggiorno a Abano Terme, i cittadini avranno a disposizione il bus per visite guidate, gite, escursioni, anche quotidiane.

“Come Amministrazione Comunale – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali, Luisa De Donatis – abbiamo sostenuto un grande sforzo e, nonostante il periodo di crisi e, quindi, di scarsità di risorse, lanciamo un segnale importante verso la terza età, cercando di contenere al minimo il costo del soggiorno e rendendolo così fruibile a più persone. Lo scorso anno furono 22 i partecipanti, quest’anno possiamo arrivare a 50.

Questo – sottolinea Luisa De Donatis – è solo l’inizio di una serie di attività che punteranno a dare opportunità di maggiore socializzazione ai nostri anziani. Sono allo studio ed in fase di programmazione per il bilancio di previsione, nuove importanti iniziative organizzate dal Comune e finanziate dall’Assessorato alle Politiche Sociali”.

Un’attività in pieno fermento quella dell’Assessore De Donatis, in linea con l’azione amministrativa del Sindaco Egidio Zacheo e di tutta la sua squadra.

“A breve – aggiunge l’Assessore alle Politiche Sociali – ripristineremo servizi e programmi quali la Ginnastica dolce, incontri con esperti su temi inerenti la salute fisica e psichica, attività laboratori ali, iniziative di solidarietà verso altre realtà come disabili e minori, scambi culturali con centri-anziani di altre città, escursioni e visite guidate per conoscere meglio le bellezze artistiche e naturali del Salento e della Puglia. In poche parole, questo è il nostro modo, concreto, per ridare a chi vive una fase della vita a volte caratterizzata da solitudine e stanchezza, una ventata di freschezza e voglia di vivere”.