La droga sequestrata
La droga sequestrata
La droga sequestrata

LECCE – Lasciandosi Lecce alle spalle, viaggiavano spediti verso il brindisino, con un carico di marijuana nascosto nel bagagliaio dell’auto. All’alba, però, per i due corrieri sono scattate le manette: si tratta di un italiano e di un albanese, arrestati dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce. Trasportavano 53 chili di marijuana.

Tutto è accaduto quando i finanzieri hanno intercettato, lungo la Statale 613 Lecce-Brindisi , una Ford Fiesta che procedeva in direzione del capoluogo brindisino, a velocità sostenuta.

I finanzieri, insospettiti, si sono così posti all’inseguimento del veicolo, che è stato poi raggiunto e fermato all’altezza di Cerano.

All’interno dell’autovettura, i militari hanno identificato due soggetti – Fabio Cacace, romano di 33 anni, e Qamili Bujar, albanese di 53 anni, entrambi con precedenti penali connessi al traffico di droga – apparsi molto nervosi.

In considerazione dell’evidente stato di agitazione dei due, gli stessi sono stati condotti presso la caserma del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce per ulteriori accertamenti. E qui è scattata la perquisizione veicolare, che ha consentito di rinvenire 53 pani di marijuana, ciascuno del peso di un chilo, che erano stati collocati nel portabagagli della vettura.

La droga è stata posta sotto sequestro unitamente all’autovettura utilizzata per il trasporto, mentre i due corrieri sono stati tratti in arresto e, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, accompagnati in carcere.