SALENTO – Diverse marine al buio, disagi per abitazioni private e attività commerciali, concerti e manifestazioni a rischio.

Questo il bilancio dei danni causati dal blackout che da alcuni giorni sta interessando alcun marine del sud Salento.

Dopo San Giovanni e Torre Mozza, infatti, anche a Torre Pali, nella serata di giovedì, dalle 21:00 alle 23:00, a causa di un sovraccarico ai danni di una cabina Enel sottodimensionata, è mancata la luce in una zona periferica del centro abitato, causando disagi alle attività commerciali, ma anche alle abitazioni private e generando apprensione per i disabili la cui sopravvivenza dipenda dall’energia elettrica.

Secondo Vito Scarcia, titolare di un ristorante, col passare del tempo, la situazione starebbe peggiorando, infatti, nel corso di questa stagione estiva, la luce sarebbe andata via per ben quattro volte causando problemi alle attrezzature, ma generando anche un danno d’immagine non indifferente agli occhi dei turisti.

Anche Gagliano del Capo è stata colpita dal blackout giovedì sera, verso le 23:15, proprio nel momento clou del concerto di “Zoo 105” con Paolo Noise e dj Wender, lasciando piazza San Rocco al buio per un’ora.

Ieri pomeriggio, invece alle 15:15 la corrente elettrica è stata interrotta e questa volta il danno è attribuibile ad un cavo tranciato all’incrocio tra via dei Mille e via Margherita di Savoia.

Claudia Forcignanò