I nostri occhi sono la nostra finestra sul mondo, grazie ai quali svolgiamo quasi tutte le nostre attività quotidiane. Ma siamo davvero sicuri di conoscerli così bene? Ecco qui una lista di cinque curiosità che probabilmente non conoscete, a meno che non siate oculisti!

1) Gli occhi sono tutti marroni!

La parte posteriore dell’iride è sempre di colore marrone, ma è percepita in colori differenti, a seconda di quanto pigmento sia presente nello spessore dell’iride. Il pigmento in questione è la melanina, l’unico presente nell’occhio umano, mentre altri animali, come gli uccelli, ne hanno di ben tre tipi differenti: pteridina, carotenoidi e purina. Meno melanina si ha, più il nostro occhio sembrerà chiaro. Inoltre, il colore può mutare con l’avanzare dell’età, ma se la variazione si presenta in un solo occhio è meglio contattare uno specialista, per escludere la presenza di patologie.​

2) La terza palpebra

Il piccolo pallino rosa nell’angolo interno dell’occhio altro non è che il residuo evolutivo di una terza palpebra. Esattamente come i nostri cari cani e gatti, anche i nostri antenati possedevano una palpebra extra per proteggere meglio gli occhi da agenti esterni, che si chiama membrana nittitante. Per scoprire come erano gli occhi dei nostri antenati, basta svegliare il vostro animale domestico e fare attenzione ai suoi occhi nel momento in cui li apre: vedrete con chiarezza la terza palpebra ritirarsi.​

3) I colori

Riusciamo a percepire i colori per via della luce a seconda di come la superficie di un oggetto assorba o meno una determinata lunghezza d’onda. Ad esempio, una banana ci appare gialla perché la sua superficie non assorbe la lunghezza d’onda relativa al giallo. I nostri occhi sono in grado di distinguere ben 10 milioni di colori e fra questi circa 500 tonalità solo di grigio. I colori vengono percepiti attraverso delle cellule, dette cellule cono: ne esistono di tre tipi differenti, perché ogni tipo è più sensibile a un determinato tipo di luce. Ovviamente alcune persone hanno una sensibilità superiore alla media, ma pensate che uno schermo di buona qualità per computer è in grado di riprodurre più di 16 milioni di colori, molti di più di quanti riusciamo a percepirne.​

4) Gli occhi sono uno specchio della nostra salute

Gli occhi possono rivelare molto più di quanto pensiamo, mostrando all’oculista un quadro generale sulla salute del nostro corpo. Per esempio, la presenza di malattie cardiache può essere rilevata da un’insolita ramificazione o larghezza dei vasi sanguigni oculari, mentre i problemi alla tiroide si possono manifestare con una insolita sporgenza. Anche alcuni tipi di tumore possono alterare la struttura dell’occhio, per esempio causando una differenza di dimensione delle pupille o palpebre sanguinanti. Ovviamente, gli occhi ci possono indicare anche stati di salute non così drammatici: un occhio infossato, per esempio, può essere sintomo di semplice disidratazione. Anche gli occhi stessi possono però ammalarsi, e dobbiamo ricordarci di utilizzare dispositivi di qualità, che siano medici o meno, per prendercene cura sempre. È importante effettuare una visita annuale da uno specialista e adottare piccoli accorgimenti, come l’uso di occhiali da sole non solo d’estate, ma ogni volta che è necessario, lenti a contatto certificate e make-up sicuro e non troppo vicino all’interno occhio.​

5) Ogni giorno teniamo gli occhi chiusi per quasi due ore!

Il riflesso corneale, cioè il battito di ciglia, è un movimento involontario, automatico e avente come obiettivo la pulizia dell’occhio e la sua idratazione. Può essere causato anche dal contatto con un corpo estraneo, da una luce intensa o addirittura da alcuni suoni. Ma sapete quante volte si chiudono gli occhi in un giorno? Circa ogni 2-10 secondi, quindi dalle 6 alle 30 volte al minuto, per un totale medio di ben 17280 volte su sedici ore di veglia! Calcolando che ogni battito di ciglia dura in media circa 0,3 secondi questo equivale a ben 1 ora e 44 minuti al giorno.​

Insomma, stiamo parlando di organi straordinari, in grado di mostrarci le meraviglie del mondo e di facilitarci lo svolgimento di ogni attività quotidiana. Ricordiamoci di dedicargli l’attenzione necessaria e otterremo in cambio uno sguardo brillante e specchio della nostra salute!