LECCE – Il Salento si afferma nel campionato italiano di cucina, che si è tenuto il 27 febbraio scorso a Rimini. Gli chef leccesi si portano a casa la medaglia d’oro per la “scultura di burro”, intitolata “sospiro del drago” creata dalla squadra di cuochi composta dal vincitore Giancarlo Mele e da Claudio Micaletto, Alberto Micaletto, Cosimo Pantaleo, Giovanni Camisa, Anna Fernando Rizzello, Grazia Nicoletti, Ivan Spirto. “Facciamo squadra e facciamo crescere con noi tanti giovani chef. Presto sorgerà una nuova struttura ricettiva di fronte all’ospedale: lì i leccesi potranno gustare le nostre creazioni” – annuncia Cosimo Pantaleo, collaboratore chef per 7 anni del programma Rai, “Linea Blu”. Il 27 febbraio scorso, sulla scia dell’entusiasmo e la gioia generale dei partecipanti cuochi, pizzaioli, pasticceri e ristoratori salentini è nata l’Associazione Cuochi di Lecce,  aderente alla Federazione Nazionale Cuochi (F.I.C.), presso L’Hotel Isola di Pazze Resort di Ugento.

“Dobbiamo ringraziare per la dedizione e l’impegno lo chef Donato Micaletto, anche per l’intraprendenza” – afferma Pantaleo.
Il direttivo dell’associazione è composto dai seguenti componenti: PRESIDENTE, Chef Donato MICALETTO,
Vice Presid.Giancarlo MELE, Segr. Guarini Maria Consiglia, Tesoriere Donato Marsano , CONSIGLIERI Cazzato Daniele,Stefano Dandrea , Roberto Colluto , Claudio Micaletto, Rocco Martano, Cosimo Durante, presidente onorario Chef Antonio ALBANESE, Superv, Chef Cosimo PANTALEO e il Prof.Paolo RENNA.
“Questi colleghi e amici cuochi hanno sentito il dovere di organizzarsi e aderire alla nostra grande famiglia – spiega Pantaleo- Abbiamo espletato scrupolosamente tutte le procedure previste dal nostro statuto, per rendere valida ed effettiva questa nuova associazione cuochi che va ad aggiungersi all’Associazione ITALIANE Cuochi. L’obiettivo della ASSOCIAZIONE  CUOCHI LECCE è quello di garantire ai giovani formazione di alto livello: si tratta della prima scuola nel campo associativo Nazionale”.