GAGLIANO DEL CAPO (Lecce) – Dopo il successo dello scorso anno con la Youth Cup, campionato mondiale di corsa in montagna categoria allievi , domenica 17 Giugno si correrà a Gagliano del Capo la 7a edizione del Trofeo Ciolo, gara valevole come campionato regionale Puglia e campionato interregionale individuale e di società Fidal Sud di corsa in montagna, con gare in Puglia, Basilicata, Calabria e Campania.

Saranno oltre 500 gli atleti iscritti alla competizione provenienti da tutta Italia, i quali percorreranno i numerosi sentieri recentemente inaugurati e approfitteranno per fare una vacanza nel Salento. La gara si snoderà nello splendido e suggestivo scenario dell’area in località Ciolo, seguirà gli antichi tratturi contadini rivolti al mare, immersi fra ulivi secolari, terrazzamenti e scenari mozzafiato. Gli atleti dovranno affrontate un percorso leggermente rivisitato, reso ancor più spettacolare nel suo genere. Infatti, un tratto di salita che prima si percorreva su strada asfaltata, quest’anno è stato sostituito con un nuovo sentiero che porterà gli atleti ad un dislivello maggiore e li costringerà ad un impegno più gravoso.

In campo maschile tra gli iscritti troviamo il pluricampione italiano di specialità della categoria M35, Scarcia Gianluca, non al top della condizione, Egidio Lo Vaglio primo al Trofeo CorrerePollino, Alessandro Belotti primo al Trail delle 5 Querce. Da non sottovalutare il terzetto di atleti della Asd La Mandra di Calimera, composto da Bergamo Cristian, Scrimieri Mario e Coroneo Emanuele i quali si alternano le vittorie in tutte le competizioni provinciali e non solo. In campo femminile tra le probabili vincitrici troviamo Stefania Scatigna della Salento is running, vincitrice del trail di Porto Selvaggio e dell’Urban Trail Caroli Hotels, e Alessandra De Luca della Amatori Brindisi, molto in evidenza su percorsi trail e montagna.

Partenza della gara è prevista da via Roma per le ore 9.15 per le categorie femminili e gli uomini over 60 i quali correranno 8,5 km mentre alle ore 10.30 tutti gli atleti maschili under 60 che affronteranno tre giri per una lunghezza di 11.5 km.

L’edizione 2018 del Trofeo Ciolo sarà anche l’occasione per tanti atleti per testare il percorso del WMMRC-Campionato mondiale Master di corsa in montagna 2019, che si terrà proprio in località Ciolo a Gagliano del Capo (Lecce), che nelle ultime stagioni ha ospitato più volte la rassegna tricolore e un anno fa anche la WMRA Youth Cup di corsa in montagna.

“La gara che si terrà domenica 17 e poi il Mondiale 2019 – spiega Gianluca Scarcia, atleta e presidente della Atletica Capo di Leuca, società sportiva organizzatrice dell’evento – rappresentano due occasioni importanti sia per lo sport locale, sia per tutto il territorio regionale. Da un punto di vista sportivo, siamo lietissimi di poter offrire agli atleti un percorso davvero unico per la corsa in montagna, in quanto esclusivamente a Gagliano si può correre in ambiente incontaminato per sentieri ripidi partendo dal mare. Allo stesso modo, da un punto di vista turistico, il Mondiale sarà l’occasione per ospitare tanti atleti, accompagnatori e appassionati e far conoscere la destinazione Puglia. Lo faremo orgogliosamente col supporto della Regione Puglia e di #WeareinPuglia”.

La società organizzatrice ha partecipato nei giorni scorsi al WMMRC 2018, che si è tenuto ad Železniki, in Slovenia: ad oltre duemila atleti e accompagnatori, è stato presentato il grande evento 2019, nonché la destinazione Puglia, in virtù di una attività di promozione territoriale in co-branding con la Regione Puglia.

Così conferma Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia: “Sosteniamo con entusiasmo tutti quei progetti che ci aiutano a veicolare l’immagine della Puglia attraverso prodotti, servizi o iniziative, che siano identificativi dell’identità regionale. Tra questi, ovviamente il Trofeo Ciolo, che, svolgendosi in uno degli scorci più caratteristici e affascinanti dell’intera regione, ci consente di far conoscere la nostra terra ad un gran numero di partecipanti. La presentazione in Slovenia dell’evento attuale e del Mondiale 2019, ci ha permesso poi di esportare il nostro brand e la nostra identità anche all’estero. Siamo certi che domenica sarà una bellissima pagina dedicata allo sport, alla natura, alla promozione di questa terra che ha tanto da offrire, da tutti i punti di vista e in moltissimi settori, sport incluso”.