PORTO CESAREO (Lecce) – Succede a Porto Cesareo, dove continua la lotta a tutela dell’ambiente, avviata dal Comune.

Fototrappole, controlli a tappeto dei vigili urbani e potenziamento dei servizi per il conferimento di rifiuti, non sono sufficienti a fermare l’onda di inciviltà che mina la salubrità dell’ambiente e il decoro urbano.

L’amministrazione comunale ha deciso di togliere alcune isole ecologiche poiché non utilizzate in maniera corretta. La funzione delle isole era infatti quella di dare un servizi soprattutto ai turisti e ai fruitori delle spiagge, per il conferimento corretto dei rifiuti.

In questi giorni invece è stato riscontrato che i rifiuti vengono buttati a casaccio e non differenziati, molte volte senza l’utilizzo dei sacchetti appositi con diffusione di odori nauseabondi.

Intanto gli agenti della municipale continuano a effettuare controlli a tappeto in tutto il territorio, sanzionando le attività commerciali e gli stabilimenti balneari che non differenziano. In caso di recidiva, la sanzione comminata viene aumentata.

Sul fronte spiagge inoltre, il sindaco ha invitato i gestori delle strutture balneari, a rispettare l’ordinanza della Capitaneria di Porto che prevede la pulizia delle spiagge circostanti i lidi. In caso di mancata ottemperanza, l’amministrazione chiederà l’intervento delle forze dell’ordine.