ROMA – Nel primo turno dei playoff, per la promozione in A2, il CT Maglie domenica è a Roma per sfidare il Ferratella. Il regolamento stabilisce infatti che la seconda squadra classificata del primo girone, il Ferratella, debba incontrare la terza classificata del secondo, il Maglie. La vincitrice dovrà poi confrontarsi con i romani dello Sporting Club Villa York, primi nel quarto girone, nella finale con formula di andata e ritorno.

Nell’ultima parte del campionato i risultati dei salentini sono stati condizionati da diversi infortuni e problemi fisici che hanno comunque dato la possibilità, al direttore sportivo Antonio Baglivo, di schierare in campo i ragazzi del vivaio per dare loro l’opportunità di fare esperienza in un campionato importante come la serie B e come preparazione per affrontare a ottobre il campionato di serie A1 al quale il CT Maglie parteciperà.

I tecnici magliesi, prima di schierare la squadra, valuteranno le condizioni fisiche di Erik Crepaldi (2.2) e Vittorio Rubino (2.6). Se non dovessero farcela, si darà la possibilità ai giovanissimi del vivaio di fare esperienza in una gara importante di serie B. Gli altri convocati sono con Francesco Garzelli (2.2), Giorgio Portaluri (2.3), Mattia Bellucci (2.4), Daniele Iamunno (2.5), Marco Baglivo (3.2), Gabriele Frisullo (3.3) e Marco Cezza (3.4).

I romani del Ferratella potranno contare su Pierdanio Lo Priore (2.4), Giorgio Micarelli (2.6), Andrea Marra (2.7), il bulgaro Plamen Milushev (2.7) e Giulio Graziotti (2.8).

“A Roma – dice il diesse Baglivo – incontreremo una squadra che ha affrontato un percorso simile al nostro, ma con una vittoria in più, e con giocatori di tutto rispetto come Lo Priore o il bulgaro Milushev e, quindi, il nostro impegno sarà massimo come lo è sempre stato. Arrivare al primo turno dei playoff con la nostra seconda squadra è un risultato importante che fa parte degli obiettivi che ci eravamo posti a inizio campionato. Il fatto di affrontare la trasferta, con una formazione i cui atleti più importanti sono stati colpiti da infortuni e problemi fisici, non ci pone alcun problema perché in organico abbiamo delle valide promesse del nostro vivaio che abbiamo voluto far crescere in questo campionato”.

 

CONDIVIDI