LECCE – In riferimento alle recenti polemiche seguite alla esclusione dei centri diabetologici di Lecce e Casarano dall’elenco delle strutture regionali abilitate alla prescrizione dei dispositivi impiantabili per i pazienti, la Direzione Generale della ASL di Lecce precisa che è in corso una interlocuzione tecnica con il Dipartimento Regionale della Salute tendente a superare tale esclusione. Nel frattempo, la Direzione Generale ha sollecitato le proprie strutture a continuare a garantire tutte le attività specialistiche finora svolte, nell’interesse dei pazienti diabetici salentini, giovani e adulti, comprese quelle relative all’impianto dei dispositivi medici.

Parallelamente il Presidente della Regione Puglia, nella sua qualità di assessore alla Salute, ha dato indirizzo di adeguare immediatamente le strutture interessate ai requisiti tecnici e normativi richiesti e di tenere provvisoriamente funzionante il laboratorio in modo da non creare cesure nella continuità assistenziale.