Di Flavio De Marco

LECCE – Sono mesi che allenatore, dirigenti e giocatori dicono a chiare lettere che la partita con lo Spezia sarà uno spartiacque. Oggi, anche mister Liverani è consapevole di dover venire a patti, dopo i novanta minuti con i liguri, con i numeri, i nuovi traguardi raggiunti e da raggiungere e dunque e la classifica. La formazione che ospiterà i giallorossi è molto forte e conta su un organico competitivo. Secondo il mister il fatto che vi sia ad arbitrare un direttore di gara ligure non è un problema, o meglio non è un problema per la compagine giallorossa. In ogni caso, vedremo se anche questa volta ci saranno “episodi” discutibili ai danni del Lecce. L’allenatore del Lecce ha affrontato il tema del razzismo, sostenendo la “tesi Allegri”, quindi nessuno sconto a chi usa discriminazioni sugli spalti.

Il mercato? Secondo il mister due o tre ritocchi possono bastare, purché capaci di integrarsi col gruppo esistente. Per tornare al match, la squadra farà la rifinitura a Roma e poi tutto pronto per questa partita che conferirà al Lecce la possibilità di ragionare ancora sugli obiettivi.