LECCE – Nella giornata di oggi, Sua Eccellenza il Commissario Prefettizio del Comune di Lecce, Dottor Mario Ennio Sodano – ha ricevuto il Vescovo monsignor Michele Seccia che, come ormai consuetudine, in occasione della Santa Pasqua, ha il piacere di incontrare i dipendenti comunali per la Benedizione e gli auguri pasquali.

Le parole che il Commissario Prefettizio ha rivolto a monsignor Seccia – a nome Suo personale, dell’Amministrazione Comunale e di tutta la Comunità di Lecce – sono state sicuramente di benvenuto per la gradita visita e augurali affinché tale visita aiuti tutti ad affrontare le difficoltà quotidiane spronando a guardare, con fattiva speranza al futuro delle famiglie.

Monsignor Seccia ha ricordato a tutti che Pasqua è un invito alla Comunione e alla Condivisione e rendere migliore la vita degli altri: è il segno distintivo di ogni cristiano.

E’ la misura ideale della fede nella Risurrezione.

Tutti i problemi che oggi ci agitano: la povertà, la crisi, l’accoglienza, sono i banchi di prova della nostra fede nel Risorto, perché obbligano a metterci in discussione ogni giorno.

La vita “risorta”, aggiunge il Vescovo, si nasconde nella vita quotidiana e si manifesta orientandosi verso l’alto, lasciandosi affascinare dal pensiero della Resurrezione piuttosto che dalla rassegnazione – come capita spesso! – alla morte.

Sia la Santa Pasqua lo stimolo ad un profondo rinnovamento nella fede cristiana.