PUGLIA – Sono gli avvocati di Pescara la prima squadra finalista del Campionato Nazionale degli Ordini e delle Professioni. Gli abruzzesi si impongono per 3-1 contro la neonata formazione dei giornalisti salentini che all’esordio aveva battuto gli infermieri con un rotondo 5-0. Il primo tempo termina in parità con una rete per parte, ma è la squadra abruzzese a dimostrare una maggiore padronanza del campo grazie ad un gioco frutto di anni di esistenza del team.

La ripresa conferma la superiorità tattica degli avvocati che grazie al “jolly regolamentare” Eddy Farias, attaccante che ha militato in serie B e C con le maglie di Ancona, Avellino, Rosetana, Castel di Sangro e Cavese, fa il bello e cattivo tempo nella metà campo dei leccesi. È proprio Farias a chiudere i conti con il gol del 3-1 dopo il palo colpito da Fanigliulo per i giornalisti sul risultato di 2-1.

In finale troveranno i fisioterapisti che questa sera hanno battuto gli avvocati leccesi ai calci di rigore. La squadra allenata da mister Cannito è passata in vantaggio grazie al solito Caraccio che trafigge il portiere avversario allo scadere della prima frazione di gara. Il pareggio avversario giunge al venticinquesimo del primo tempo grazie a un calcio di punizione dal limite. Sul risultato di 1-1 sono di nuovo i calci di rigore il viatico per il passaggio del turno per gli avvocati leccesi. Questa volta però ne sbagliano uno in più degli avversari e sono costretti alla finale per il terzo e quarto posto contro i giornalisti salentini.

Nelle semifinali valevoli per l’accesso alla finale della coppa delle professioni gli avvocati di Barletta strapazzano gli architetti con un impressionante 7-2. In finale troveranno i commercialisti che si sono imposti sugli infermieri per 3-1.

 

Piez