TORRE RINALDA (Lecce)  – Brutta avventura, per fortuna conclusasi con un lieto fine, per  un sub inizialmente dato per disperso nelle acque di Torre Rinalda, ritrovato sano e salvo. È accaduto ieri intorno alle 13. Il tempestivo salvataggio è avvenuto grazie  al servizio di primo soccorso in mare

La Capitaneria di Porto ha allertato il servizio a cura della Società Nazionale Salvamento, sezione di Lecce, che dalla scorsa settimana è attivo gratuitamente sulla spiaggia di Torre Chianca.

Gli operatori, Michael Mazzeo e Micaela Colucci, sono partiti dal lido Sanbasilide a bordo di una idromoto con il mare in condizioni molto agitate e vento forte, raggiungendo M.P., l’uomo disperso, che si trovava in difficoltà a 250 metri dalla costa. Una volta raggiunto, l’uomo è stato caricato sulla barella e condotto in spiaggia dove ad attenderlo c’era già la Capitaneria.

Si tratta del terzo recupero in una settimana da parte degli operatori del servizio gratuito di primo soccorso nato allo scopo di rafforzare il pattugliamento per la sicurezza in mare sulle coste salentine. Dalla prossima settimana il servizio si sposterà presso il Lido York di San Cataldo. Il numero per le emergenze in mare è 1530 mentre quello del suddetto servizio è 3277396404.