TORRE SAN GIOVANNI/UGENTO (Lecce) – Non si ferma all’alt, anzi. Si dà alla fuga dopo aver schiacciato con la ruota dell’auto il piede di un carabiniere impegnato in un posto di controllo. Tutto pur di evitare i guai, che sono comunque arrivati al termine di un breve inseguimento.

Protagonista dell’episodio, andato in scena ieri sera a Torre San Giovanni, marina di Ugento, Simone Spennato, 42enne del posto. L’uomo è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate e confinato ai domiciliari così come disposto dal pm Francesca Miglietta.

Tutto ha avuto inizio quando il 42enne ha incrociato le pattuglie dei carabinieri del Norm della compagnia di Casarano intente ad effettuare dei controlli stradali in via Elba. Mentre viaggiava a bordo della sua Fiat Stilo, i militari gli hanno intimato l’alt per effettuare le verifiche.
Il conducente, dapprima a rallentato la marcia, poi ha schiacciato all’improvviso l’acceleratore per schizzar via a tutta velocità in modo da eludere il controllo. Nell’effettuare questa manovra ha schiacciato con una delle ruote la punta del piede di uno dei carabinieri in attesa che l’auto si fermasse dopo l’alt.
Ne è scaturito un inseguimento, durato due chilometri, che è terminato con la cattura del fuggitivo. Durante i successivi controlli sono emerse le motivazioni di “tanta fretta”: Spennato aveva la patente di guida scaduta e guidava un’auto sprovvista di assicurazione e revisione periodica.
Al termine delle verifiche, per l’uomo è scattato l’arresto. Su disposizione del pm di turno, il fermato è stato ristretto ai domiciliari.