MELISSANO (Lecce) – Continuava a spacciare anche ristretto ai domiciliari. E proprio a casa sua, a Melissano, l’hanno raggiunto i carabinieri della stazione di Taviano, “pizzicandolo” in flagrante.

Si sono aperte le porte del carcere di Lecce nelle scorse ore per Antonio Bevilacqua, 60enne di Melissano, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, fermato dai militari nelle vicinanze della sua abitazione, è stato sottoposto ad immediata perquisizione.

E’ così che è stato trovato in possesso di 11 dosi di cocaina, per un peso totale di 3.8 grammi, e 3mila 795 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Il tutto è stato posto sotto sequestro, mentre Bevilacqua, dopo l’arresto, è stato condotto presso il carcere di Lecce.