LECCE – Chiama la polizia per sedare una rissa, ma i componenti del branco se ne accorgono e, per ripicca, lo aggrediscono spaccandogli il naso.

E’ quanto sarebbe accaduto nel tardo pomeriggio a Lecce, tra via Di Ussano e viale Oronzo Quarta, nella zona della stazione ferroviaria. A pagarne le spese un 24enne di nazionalità pakistana, titolare di una rivendita di kebab situato proprio lungo la via. Il giovane si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce con il naso rotto.

Sarebbe stato proprio lui ad allertare, qualche ora prima, gli agenti della questura leccese chiamando il 113. Avrebbe segnalato una rissa tra cittadini stranieri che stava avvenendo proprio nelle vicinanze della sua attività. D’un tratto, però, sarebbe accaduto l’imprevedibile.

In base a quanto raccontato dalla vittima, i violenti si sarebbero accorti della sua chiamata alla polizia e per questo l’avrebbero preso di mira, colpendolo e rompendogli il setto nasale.

Sulla vicenda sono ora in corso le indagini degli agenti della questura di Lecce, che cercheranno di ricostruire l’accaduto e di identificare i componenti del branco, scomparsi nel nulla dopo l’episodio.