Giunta venerdì scorso all’aeroporto militare di Galatina, la Sacra Effige della Madonna di Loreto è già alla sua seconda tappa in terra salentina.

Nella mattinata di domenica 16 febbraio infatti, la Basilica “De Finibus Terrae” di Santa Maria di Leuca ha fatto da cornice alla celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli. La Chiesa è stata meta di tantissimi fedeli che, fino a sera, hanno pregato dinanzi alla statua della Beata Vergine di Loreto.

Nel tardo pomeriggio di lunedì 17 l’Effige è stata accolta dall’Arcidiocesi di Lecce in Piazza Duomo e trasferita all’interno della Cattedrale dove ha avuto luogo la Santa Messa celebrata da Mons. Michele Seccia, Vescovo di Lecce che, al termine della funzione religiosa, dopo aver ringraziato l’Aeronautica Militare per l’iniziativa, ha evidenziato come “anche quando si serve la Patria, si ha motivo di onorare le radici della nostra Fede”.

Il col. Surace, Comandante del 61° Stormo e della Base aerea di Galatina, oltre a ricordare che la Madonna di Loreto è la “Patrona non solo del personale dell’Aeronautica Militare ma di tutti coloro che volano”, ha rimarcato che la Statua, realizzata nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della decretazione della Beata Vergine di Loreto quale “Patrona degli Aeronauti”, sta facendo visita a tutti Reparti dell’Aeronautica Militare dislocati sul territorio nazionale e questo “percorso itinerante” costituisce “un’ulteriore occasione per avvicinare l’Arma Azzurra ai cittadini e alle comunità locali”. Quest’anno rappresenta per l‘Aeronautica Militare e, in genere, per gli appassionati del volo, un prezioso momento di riflessione sulla serietà che un’attività così complessa come il volo richiede “passione, attenzione e professionalità sono tutti elementi indispensabili affinché la sicurezza del nostro Paese venga sempre garantita”.

La Fanfara della 3^ Regione Aerea di Bari ha concluso la serata con l’esecuzione, sempre all’interno della Cattedrale Santa Maria Assunta, di alcuni brani musicali in tema.

Il 61° Stormo, scuola internazionale di volo dell’A.M., in qualità di capoluogo di circoscrizione ed ente di riferimento aeronautico per tutti i reparti ubicati nelle province di Lecce e Brindisi, avrà il privilegio di custodire la “Madonna Pellegrina” per circa tre settimane nel corso delle quali sono previsti numerosi appuntamenti religiosi tra cui:

martedì 18 febbraio, ore 19.00, Santa Messa presso la Chiesa Matrice di San Cesario “Santa Maria delle Grazie”;

mercoledì 19 febbraio, dalle 10 alle 12, “venerazione” presso il Santuario “Madonna di Loreto” di Zollino e alle 18 Santa Messa presso la Chiesa di “San Martino di Tours” a Taviano;

giovedì 20 febbraio, alle 17.30 Santa Messa presso la Chiesa “Madonna di Loreto” di Lequile;

venerdì 21 febbraio, alle ore 18.00, Santa Messa celebrata a Galatina presso la Basilica di “Santa Caterina d’Alessandria” (la processione inizia alle ore 16.45 con partenza da Piazza San Pietro);

martedì 25 febbraio, ore 10.30, Santa Messa presso la Cattedrale di Otranto presieduta dal Vescovo di Otranto;

venerdì 28 febbraio, con inizio alle 11, Santa Messa presso la Basilica “Santa Maria ad Nives” di Copertino, presieduta dal Vescovo di Nardò (la processione avrà inizio alle ore 10.30).

Inoltre, durante la permanenza in terra salentina, saranno previsti alcuni momenti di apertura al pubblico delle basi militari per dare la possibilità ai devoti di visitare la statua “pellegrina” e ricevere l’indulgenza plenaria.  L’aeroporto militare di Galatina sarà aperto ai fedeli:

dalle 10 alle 12, e dalle 14 alle 16: nelle giornate di martedì 18 e venerdì 21 febbraio;

dalle 10 alle 12: giovedì 20,sabato 22 e domenica 23 febbraio;

dalle 14 alle 16: mercoledì 4 marzo.

L’apertura al pubblico riguarderà esclusivamente il tragitto ingresso-cappella aeroportuale. Dopo aver parcheggiato l’auto all’esterno, si accede previa esibizione del documento di identità e rilascio pass