Anche quest’anno i consacrati e le consacrate della Chiesa di Lecce si ritroveranno insieme per ringraziare il Signore per il dono della vocazione a seguire Gesù “più da vicino”. L’appuntamento per le religiose, i religiosi, i membri degli istituti secolari e per le sorelle dell’Ordo virginum è per domani 2 febbraio alle 15, nel salone dell’episcopio in Piazza Duomo. Sono stati invitati anche i sacerdoti diocesani e i laici associati alle diverse famiglie religiose e istituti presenti in diocesi, questo per “trasformare – come richiesto nella Lettera pastorale dell’arcivescovo Michele Seccia – le ricorrenze liturgiche dei fondatori e la Giornata della vita consacrata in momenti di partecipazione e comunione diocesana” (n. 57)
Il programma prevede un momento di riflessione con l’arcivescovo sul tema pastorale dell’anno corrente, adattato alla vita consacrata: “Dalla mensa eucaristica alla vita fraterna. Dalla fraternità alla vita eucaristica”.

Il tema sarà arricchito da alcune testimonianze dirette di vita fraterna di due consacrate. Verrà presentata l’iniziativa dei salesiani “Puoi essere santo #lìdovesei “che vuole sottolineare la santità a portata dei giovani e un breve ritratto di Antonietta Guadalupi, consacrata laica, di cui si è aperta, – nella diocesi di Brindisi-Ostuni l’8 gennaio scorso – la prima sessione del processo diocesano per la beatificazione. L’eucarestia nella festa liturgica della Presentazione di Gesù al Tempio, presieduta dall’arcivescovo e concelebrata dai religiosi presenti in diocesi, (alle 18) sarà il momento culmine della Giornata.

Come consuetudine, durante la celebrazione ci sarà il rinnovo dei voti dei consacrati e delle consacrate presenti, e avranno particolare rilievo il 50° anniversario di consacrazione di suor Lucia Cucci e suor Maria Grieco mentre suor Rosanna Polverino e suor Miriam Bennati, secondo la consuetudine delle suore vincenziane, festeggeranno 50 anni di “vocazione” in ricordo della loro chiamata alla vita consacrata.
In occasione di questa XXIV Giornata, l’arcivescovo Seccia ha anche preparato una preghiera per le Vocazioni alla vita consacrata che verrà recitata durante le messe domenicali nelle parrocchie della diocesi.