LECCE – Non potendo essere fisicamente vicino per via degli annullamenti di alcuni eventi diocesani e parrocchiali programmati per la Quaresima, l’arcivescovo ha scelto una presenza diversa: ha composto una preghiera e l’ha inviata sia online che in formato cartaceo a tutti i sacerdoti perché la diffondano nelle loro comunità.

Il “santino” verrà distribuito domenica in tutte le messe domenicali con l’invito a recitare ogni giorno la preghiera in famiglia e al termine delle messe. Seccia nell’orazione invoca la liberazione dal Coronavirus per intercessione della Madonna e del patrono Sant’Oronzo che già in passato ha liberato la città di Lecce dalla peste.

Sul fronte dell’immaginetta, un particolare del paliotto bronzeo che fa ogni anno bella mostra di sé nei giorni della festa dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato proprio nell’altare dei santi patroni. “Un dono semplice – ha spiegato mons. Seccia su Portalecce – ma ricco di significato: solo la forza della preghiera può essere di aiuto e conforto per i credenti. Essa è via per il cielo e lievito di comunione specie nei momenti di smarrimento”.

Da domattina Portalecce lo proporrà su Facebook per tutta la Quaresima insieme con la videoriflessione quotidiana di “La condurrò nel deserto”.