GALLIPOLI (Lecce) – Evade dai domiciliari per andare a giocare a pallone, ma viene sorpreso dalla polizia. Sono scattate di nuovo le manette per D.R.M., 40enne di Gallipoli, tratto in arresto nelle scorse ore dagli agenti del commissariato della Città Bella.

Questi ultimi hanno raggiunto l’abitazione dell’uomo per effettuare un controllo, ma, nonostante la misura restrittiva, è risultato assente in quel momento. Immediate sono partite le ricerche del 40enne, che a stretto giro sono terminate quando gli agenti l’hanno sorpreso mentre era intento a giocare a pallone con degli amici.

Così è stato tratto nuovamente in arresto, stavolta per evasione. In mattinata si è tenuta l’udienza di convalida.