TREPUZZI (Lecce) – Dopo la tentata rapina in una villa di campagna anche il furto con la “tecnica del buco”.

Notte movimentata nelle campagne di Trepuzzi, nella tarda serata di ieri già teatro di un assalto armato ad una villa di una coppia inglese. A qualche ora di distanza i carabinieri della stazione di Trepuzzi sono dovuti intervenire in un’altra zona di campagna, conosciuta come zona “Feudo”, dove dei ladri hanno preso di mira i capannoni di proprietà di una ditta, in cui erano custoditi camion ed altri mezzi pesanti.

Intorno a mezzanotte l’allarme collegato all’istituto di vigilanza privata “La Vigile” ha segnalato un’intrusione, innescando l’intervento immediato delle pattuglie. Quando le guardie giurate sono giunte sul posto, però, dei malviventi non c’era più neanche l’ombra, ma evidenti erano le tracce del loro passaggio.

La banda ha preso di mira i capannoni, puntando prima a quello privo di sistema d’allarme. Potendo agire indisturbati nella notte, hanno praticato un foro nel muro proprio in corrispondenza di uno dei camion della ditta parcheggiato all’interno. Non sono riusciti a portare via il mezzo, ma si sono “accontentati” di staccare e poi trafugare alcune batterie di automezzi che erano custoditi nella struttura.

Quando hanno provato ad intrufolarsi nel secondo capannone, però, qualcosa è andato storto. L’allarme è entrato in funzione, mettendoli subito in fuga. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Trepuzzi.