LECCE – La riapertura delle palestre salentine rimetterà in moto, seppur parzialmente, il nutrito movimento degli sport da combattimento. Con le dovute precauzioni regolamentate da un rigido protocollo di sicurezza, riaprirà i battenti anche “Alma Sport” a Lecce, struttura nella quale si pratica altresì la kickboxing sotto la guida di Eros Rollo. L’ex campione italiano ed europeo di K-1 è pronto a rientrare in sala per allenare tanti appassionati della disciplina. Gli allenamenti però saranno orfani dello sparring e di tecniche in coppia. Ogni sessione di lavoro verrà contingentata da regole ferree volte ad eludere i rischi di eventuali e potenziali contagi da coronavirus.

“In questo lungo periodo di quarantena ho tenuto carichi i ragazzi con una serie di allenamenti domestici attraverso video caricati su YouTube, ma adesso è tempo di tornare in palestra per riprendere l’attività in maniera diligente e graduale – spiega l’allenatore leccese di K-1 e Fight Code -. Rollo ne farà di necessità virtù parafrasando una celebre frase di Franklin Roosevelt: “Fai ciò che puoi dove sei con quello che hai”. “Dovremo adeguarci alle restrizioni ed allenarci al meglio in base a ciò che sarà consentito. Eseguiremo dei circuiti funzionali e tutti gli esercizi che sono propedeutici per gli sport da ring. Ogni allievo potrà usufruire di una strumentazione disinfettata per allenarsi in sicurezza ad una distanza minima di due metri. Esercizi a corpo libero con i pesetti e probabilmente potremo ricominciare a tirare calci e pugni al sacco rispettando tutte le linee guida. Ci concentreremo anche sul lavoro aerobico che resta una prerogativa degli sport da combattimento.

In questi giorni la palestra sta provvedendo alla sanificazione e quando avremo una data certa di riapertura tutti i clienti verranno avvisati preventivamente. Metteremo i clienti nelle condizioni di venire in palestra in totale serenità garantendo il distanziamento sociale e tutte le norme di sicurezza che scongiurino ogni tipo di rischio”. Per concludere Rollo dedica un pensiero al ritorno in campo del Lecce Calcio: “Se riparte la serie A mi auguro che anche il numeroso movimento dei fighters potrà tornare sul ring. Perché si tratta di sport da contatto sia in un caso che nell’altro, quindi a quel punto è giusto che riprendano tutte le attività. Spero che già in estate si possa avere la possibilità di organizzare galà riguardanti gli sport da combattimento”.