NARDO’ (Lecce) – Scontro violento all’incrocio. L’auto viene sbattuta contro il muro di un’abitazione e, deformandosi, si trasforma in una trappola per le due occupanti.

Paura in tarda mattinata a Nardò, dove l’incrocio tra via Enrico De Nicola e via Emanuele Gianturco, a pochi passi dalla centralissima via Napoli, si è trasformato nel teatro di un drammatico incidente. Intorno alle 12 una Fiat Punto condotta da una 57enne di Nardò, in auto in compagnia di una sua amica e compaesana, si è scontrata con un furgoncino Renault, di una ditta privata, condotto da un uomo del posto.

Stando ad una prima ricostruzione della dinamica, il furgoncino, che si spostava lungo via De Nicola, giunto all’incrocio ha colpito in pieno la fiancata dell’auto, che proveniva da via Gianturco. Nello scontro, che è stato molto violento, la Punto è stata schiacciata contro l’angolo di un’abitazione.

La carrozzeria si è deformata a tal punto da intrappolare le due donne, rimaste ferite, che sono state liberate dai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, intervenuti sul posto. Entrambe sono state affidate alle cure dei sanitari del 118, che le hanno trasportate in ospedale.

Ad avere la peggio la signora seduta sul sedile del passeggero, che è arrivata in codice rosso al “Vito Fazzi” di Lecce. L’amica, che era alla guida, ed il conducente del furgoncino, invece, sono stati trasportati in codice giallo all’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli. Nessuno di loro sarebbe in gravi condizioni.

Agli agenti della polizia locale di Nardò, che si sono occupati dei rilievi, è affidato il compito di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e stabilire le responsabilità.