MAGLIANO/CARMIANO (Lecce) – Riesce ad intrufolarsi nel negozio e a raggiungere il registratore di cassa per svuotarlo, ma scatta l’allarme ed è costretto a darsi alla fuga “accontentandosi” di pochi spicci.

Il furto è andato in scena nel cuore della notte scorsa a Magliano, frazione di Carmiano. Nel mirino di un ignoto ladro è terminata “La Putea”, negozio di generi alimentari situato in via San Francesco.

Il sistema d’allarme, collegato con l’istituto di vigilanza privata “La Velialpol”, si è innescato a pochi minuti dalle 3, facendo scattare l’intervento delle guardie giurate. Giunte sul posto, hanno avvistato un individuo che si muoveva nel buio del cortile laterale del negozio, facendosi luce con una torcia.

Lo sconosciuto malvivente è riuscito a dileguarsi, scavalcando il muro di cinta che confina con il giardino di un’abitazione, mentre i vigilanti venivano raggiunti dai rinforzi. Dal sopralluogo effettuato dai carabinieri della stazione di Carmiano insieme al proprietario, è emerso che il ladro fosse riuscito ad intrufolarsi rompendo una finestra del bagno, non sorvegliata dal sistema d’allarme, che è invece entrato in funzione solo quando l’intruso ha raggiunto la parte antistante del negozio.

In quei pochi istanti, il ladro ha raggiunto e scardinato il registratore di cassa da cui è riuscito a sottrarre solo monete. Messo alle strette dall’allarme, non è riuscito invece a mettere le mani sul resto del denaro in contanti, che ha abbandonato al suo posto. Nella fuga ha anche abbandonato sul posto la sua bicicletta, insieme a torcia ed utensili per lo scasso usati per mettere a segno il colpo.

Il materiale è stato posto sotto sequestro dai carabinieri, che hanno dato il via alle indagini mirate a dare un volto ed un nome al responsabile.