MATINO (Lecce) – L’abitazione trasformata in una centrale di spaccio.

Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti in concorso: questo il reato per cui è scattato l’arresto per Antonio Manco, 32 anni, e la denuncia per una 28enne entrambi di Matino.

I carabinieri della stazione locale insieme ai colleghi del Norm della compagna di Casarano insieme ai militari dello squadrone eliportato dei Cacciatori di Puglia, hanno eseguito la perquisizione in casa dell’uomo scovando sostanze di ogni tipo.

Nello specifico hanno rinvenuto e sequestrato 6,2 grammi di cocaina, 4,2 grammi di eroina, sostanza da taglio, vario materiale utile per il confezionamento della droga tra cui un bilancino di precisione ed una somma di 320 euro in contanti, ritenuta provento di spaccio.

Manco, al termine delle formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari.