CASARANO (Lecce) – Giro di vite tra Casarano e dintorni. I carabinieri della compagnia casaranese nel corso del weekend hanno realizzato dei controlli a largo raggio su tutto il territorio di competenza.

Il bilancio finale conta 15 denunce e sei giovani segnalati in prefettura. A Matino un uomo è terminato nei guai perché trovato in possesso di 24 cartucce calibro 22, due ogive e due cartucce calibro 9, tutte illegalmente detenute.

Altre quattro persone sono state denunciate a Melissano dai carabinieri della stazione locale: un uomo perché era in possesso di un coltello a serramanico, mentre un uomo ed una donna sono terminati nei guai per una truffa online con cui sono riusciti a spillare 660 euro per finte vendite di capi d’abbigliamento ed elettromestici. Infine una persona sottoposta ai domiciliari è stata denunciata per evasione, poiché sorpreso ad allontanarsi da Alliste per raggiungere Melissano senza autorizzazione.

Prosegue anche la lotta dell’Arma contro il consumo e lo spaccio di stupefacenti. A Racale un indagato, già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato trovato in possesso di 0.88 grammi di eroina e vario materiale utile al confezionamento delle dosi.

A Taviano una coppia, di cui lei già ristretta ai domiciliari, sono stati denunciati perché sorpresi con 0,8 grammi di cocaina suddivisa in tre involucri, mentre un uomo sottoposto a perquisizione personale e veicolare ne aveva con sé 1,2 grammi insieme a 55 euro, somma contante ritenuta provento di spaccio.

Anche ad Ugento è terminata nei guai per spaccio una coppia, trovata in possesso di 24 grammi di marijuana, tre piante della stessa sostanza, un bilancino, sei proiettili calibro 6.3, sostanza da taglia e vario materiale per il confezionamento della droga. A Ruffano e Racale sono finiti nei guai due uomini già detenuti ai domiciliari, uno perchè sorpreso in compagnia di un soggetto già noto alle forze dell’ordine, l’altro perché si è allontanato dalla sua abitazione.

Denuncia anche per un uomo fermato per un controllo a Taviano e sorpreso alla guida della propria auto senza patente perché mai conseguita. A Ugento, in seguito ad un incidente stradale, un uomo è stato denunciato poiché, sottoposto ai test di routine, è risultato positivo all’assunzione di alcol, con un tasso alcolemico di 2,5 g/l, cinque volte superiore al limite consentito dalla legge. Per questo, oltre alla denuncia per guida in stato di ebbrezza gli è stata ritirata la patente.

Infine i carabinieri, nel corso dei controlli effettuati, hanno segnalato anche sei giovani in prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti perché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti.