TAURISANO (Lecce) – Nascondeva pistola e munizioni sotto il furgone, al riparo da occhi indiscreti. Le perquisizioni del deposito in cui era parcheggiato, però, gli hanno rovinato i piani.

E’ scattato l’arresto per Patrizio Palma, 56enne di Taurisano, fermato questa mattina per detenzione abusiva di armi e munizionamento. L’uomo ha ricevuto la visita dei carabinieri della stazione di Taurisano, intervenuti insieme ai colleghi del Norm della compagnia di Casarano, ai militari dello squadrone eliportato dei Cacciatori di Puglia e del Nucleo cinofili di Modugno.

Gli uomini dell’Arma hanno effettuato una approfondita perquisizione del deposito di sua proprietà, in cui teneva mezzi e attrezzi da lavoro. Passando al setaccio un autocarro Fiat, i militari hanno scovato una pistola marca “Beretta” modello 34 calibro 22 e 56 proiettili dello stesso calibro, che erano nascoste nella parte sottostante il veicolo, custodite in una valigetta.

Arma e munizioni sono stati posti sotto sequestro, insieme ad altro materiale che potrebbe rivelarsi utile alle indagini. Sulla pistola, infatti, verranno eseguiti una serie di accertamenti per verificarne la provenienza e capire se sia stata utilizzata di recente ed in quali modalità e contesti. Al termine delle formalità di rito, il 56enne è stato condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.