PORTO CESAREO (Lecce) – La vacanza in Salento si trasforma in tragedia. Una turista 44enne, Margherita Novelli, originaria della provincia di Vicenza, è deceduta nel primo pomeriggio nelle acque cristalline di Porto Cesareo, nel tratto di costa sabbiosa compresa tra Punta Grossa e Punta Prosciutto.

In mattinata la donna aveva raggiunto la spiaggia con il marito e i loro due figli per trascorrere una giornata di relax al mare. Dopo aver fatto il bagno, i tre erano usciti dall’acqua lasciando la 44enne ad esplorare i fondali munita di maschera e tubo. All’improvviso i familiari si sono accorti che qualcosa non andava: la donna era stesa a pelo d’acqua e non si muoveva più.

Subito è stata recuperata e riportata a riva, ma il suo cuore già non batteva più. Sono risultati vani i tentativi di rianimarla compiuti dai sanitari del 118, che sono giunti sul posto in ambulanza in seguito alle richieste d’aiuto.

Forse all’origine della morte un malore improvviso mentre la donna faceva snorkeling. Sul posto sono intervenuti anche i militari della guardia costiera, che hanno subito avviato le indagini. La salma della vittima, così come disposto dal pubblico ministero di turno, il sostituto procuratore Francesca Miglietta, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Foto d’archivio