MATINO/MELISSANO (Lecce) – Violazione delle prescrizioni e maltrattamenti in famiglia. Altri due arresti nelle ultime ore nel Basso Salento.

A Matino i carabinieri della stazione locale hanno dato esecuzione ad un provvedimento di aggravamento della misura cautelare emesso nei confronti di Lulzim Kransniqi, 46enne nato in Albania. L’uomo, sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali per reati in materia di stupefacenti, è stato sorpreso dai carabinieri a violare ripetutamente le prescrizioni imposte dalla misura a cui era sottoposto, a partire dal 2 giugno scorso.

In particolare, oltre a non rispettare gli orari di rientro a casa, ha anche infastidito una donna residente a Matino. Per questo è scattato l’arresto e, al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso il carcere di Lecce.

Dovrà rispondere di maltrattamenti nei confronti della madre, invece, G.M., 51enne di Melissano. L’uomo, fermato dai carabinieri della stazione locale in flagranza di reato, da tempo prendeva di mira la donna riservandole comportamenti violenti di ogni tipo. Ieri, il culmine.

I carabinieri l’hanno bloccato mentre tentava di aggredirla all’interno della loro abitazione. Subito tratto in arresto, al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso il carcere di Lecce.